Laboratorio di Meccanica Computazionale

Crack propagation and blade cutting of thin walled structures.

Mixed mode crack patterns in brittle materials through meshfree and eigenerosion approaches.

Evaluation of stress variation in human cornea after ablative refractive surgery.

DIPARTIMENTO

Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale (DICA)

 

RESPONSABILE

ing. Massimiliano Cremonesi

 

COMPONENTI

Giuseppe Cocchetti, Claudia Comi, Alberto Corigliano, Massimiliano Cremonesi, Roberto Fedele, Claudio Floris, Attilio Frangi, Stefano Mariani, Giorgio Novati, Anna Pandolfi, Umberto Perego, Raffaele Ardito

 

ATTIVITÀ DEL LABORATORIO

Il Laboratorio di Meccanica Computazionale (LabMecC) opera nel campo della Meccanica Computazionale dei Materiali e delle Strutture. Le attività del LabMecC sono dedicate allo sviluppo di modelli matematici e numerici per l’analisi delle sollecitazioni nelle strutture e per la simulazione del comportamento dei materiali, alla loro verifica e validazione sulla base di evidenze sperimentali ed alla loro applicazione a problemi pratici di ingegneria.

Il LabMecC utilizza competenze allo stato dell’arte per la formulazione di modelli e metodi numerici finalizzati alla soluzione di problemi complessi in tutti i campi dell’ingegneria, allo scopo di contribuire al trasferimento di risultati di ricerca dall’accademia all’industria. A questo scopo, il LabMecC promuove iniziative di formazione permanente per l’addestramento di esperti nel campo della meccanica computazionale.

Il LabMecC fa uso di mezzi di calcolo disponibili presso centri di calcolo convenzionati, quali ad esempio il Cineca, in aggiunta a risorse di calcolo disponibili internamente, quali clusters di workstations per il calcolo parallelo.

 

ATTREZZATURE

  • Sei workstations DELL, Intel i7 @ 2.6 GHz, 16 GB RAM, 1-2 TB HD, Win 7 Pro.
  • workstation DELL, Intel i7@3,40 GHz, 32 GB RAM, 2 TB, Win 7 Pro.
  • workstation DELL, Intel Xeon E3-1270 v3@3,50 GHz, 32 GB RAM, 2 TB, , Win 7 Pro.
  • Due nodi quad-core in un cluster Intel Xeon E5620 @ 2,40 GHz, 8 GB RAM.
  • Un cluster con un front-end (2 x Intel Xeon E3-1240v2@3.4GHz, 16 GB RAM, 2TB HD) e 7 nodi (Xeon E5405@2.00 GHz, 2 quad-core, 8 GB RAM, 250 GB HD).
  • Un cluster con un front-end (2 x Intel Xeon E5540 @2.53 GHz, 32 GB RAM, 500 GB HD) e 16/32 nodi (Intel Xeon E5540 @2.53 GHz, 16 GB RAM, 72 GB HD).
  • Un cluster con un front-end (2 x Intel Xeon L5630 @2.13 GHz, 16 GB) più due nodi (2 x Intel Xeon E5540 @2.53 GHz, 32 GB RAM, 500 GB HD).
  • Accesso a risorse di calcolo del CINECA per High Performance Computing   www.hpc.cineca.it/content/resources
  • Unità di backup centralizzata: QNAP con un hard disk di 12 TB.

AREA DI RICERCA AFFERENTE

Area di ricerca: Meccanica dei Materiali e delle Strutture

 

SITO WEB

http://www.dica.polimi.it/laboratori/labmecc/