Patente di guida

Patente di guida europea

La patente di guida rilasciata da uno Stato dell'Unione Europea (e da Svizzera, Norvegia, Islanda) è valida anche in Italia.
Per le patenti senza scadenza è però obbligatoria la conversione dopo 2 anni dall’acquisizione della residenza in Italia. In ogni caso, si consiglia sempre la conversione per facilitare le pratiche di rinnovo, dato che tutte le patenti, anche quelle non convertite, seguono la legge italiana.

Patente di guida extracomunitaria

La patente di guida rilasciata da uno Stato extracomunitario è valida in Italia fino ad un massimo di 1 anno dall'acquisizione della residenza italiana.
Deve essere accompagnata dal permesso internazionale di guida, rilasciato dallo Stato estero che ha emesso la patente, o da una traduzione giurata della patente in lingua italiana.

È possibile convertire la patente di guida extracomunitaria: viene emessa una nuova patente (italiana) in sostituzione di quella estera, che è invece ritirata e inviata al Consolato dello stato di provenienza.

La conversione è possibile solo se la patente è stata rilasciata da uno dei seguenti Stati:
- Tutti i Paesi membri dell’Unione Europea
- Albania, Algeria, Argentina, Corea del Sud, Ecuador, Filippine, Giappone, Islanda, Israele, Libano, Macedonia, Marocco, Moldova, Norvegia, Principato di Monaco, Serbia, San Marino, Sri Lanka, Svizzera, Taiwan, Tunisia, Turchia, Uruguay

NOTA: per Canada, Cile, Stati Uniti e Zambia la conversione è permessa solamente al personale diplomatico o in missione governativa e ai familiari.

La domanda di conversione si presenta presso un Ufficio della Motorizzazione Civile.
L’ufficio centrale della Motorizzazione Civile di Milano è in Via Cilea (Fermata Molino Dorino – MM1); orario di apertura: lun-ven 08:45-12:00.

Per la conversione servono i seguenti documenti:
- Patente estera (in corso di validità) in originale + fotocopia
- Fotocopia codice fiscale
- Passaporto in originale + fotocopia
- Permesso di soggiorno in originale + fotocopia (per i cittadini extra comunitari)
- Traduzione in bollo della patente di guida (*)
- Modello TT 2112 compilato (disponibile anche presso gli uffici della Motorizzazione Civile)
- Due foto tessera recenti, di cui una autenticata
- Certificato medico in bollo rilasciato da un medico ASL da non più di tre mesi + fotocopia
- Copia del versamento di € 32,00 sul c/c 4028
- Copia del versamento di € 9,00 sul c/c 9001

I bollettini di conto corrente postale prestampati e con codice a barre sono reperibili presso gli Uffici Postali.

*********************************************************************************************************************************************************************************************

NOTE:
(*) La traduzione della patente può essere fatta da:
- traduttore giurato presso il tribunale
- Consolato dello stato estero in Italia (ma la firma dei funzionari consolari dovrà essere autenticata in Prefettura)
- Ambasciata Italiana presso lo Stato Estero

- Per le patenti rilasciate dagli Stati UE e dalla Svizzera NON è necessaria alcuna traduzione. Eccezione: per la patente GRECA l’intestatario presenta una traduzione in auto-certificazione.

- Per le patenti rilasciate da Argentina e Romania è obbligatorio portare anche una attestazione di autenticità rilasciata dal Consolato dello Stato estero in Italia (la firma dei funzionari consolari deve poi essere autenticata in Prefettura).

Siti utili:
* Sito del Ministero dei Trasporti (qui si possono consultare i singoli accordi, in quanto alcuni Paesi richiedono documenti aggiuntivi)
* Sito Motorizzazione Civile di Milano (riporta nel dettaglio i documenti richiesti da ogni accordo di conversione)
* Sito Motorizzazione Civile (indirizzo e orario sportelli)


Ultimo aggiornamento: dicembre 2015