In Italia con la famiglia

Puoi venire in Italia accompagnato da uno dei seguenti membri della tua famiglia:
- Consorte (marito o moglie)
- Figli di età inferiore ai 18 anni
- Figli di età superiore ai 18 anni con disabilità che non possono dunque provvedere a sé stessi
- Genitori (se privi di supporto nel paese di origine) – oltre i 65 anni è necessario stipulare una polizza sanitaria integrativa

 

SE VIVI ANCORA NEL TUO PAESE DI ORIGINE, dovrai seguire la procedura di FAMIGLIARE AL SEGUITO. Dati i tempi di attesa, ti consigliamo di iniziare per tempo.
Per prima cosa avrai bisogno di un permesso di soggiorno di lungo periodo (almeno 1 anno) per motivi di lavoro o studio. Una volta che lo avrai ottenuto, potrai fare richiesta di Nulla Osta per i tuoi famigliari: il Nulla Osta è una particolare autorizzazione rilasciata dal SUI, lo Sportello Unico Immigrazione.

Requisiti per ottenere il Nulla Osta
- Reddito -> il tuo reddito mensile deve essere pari almeno all’assegno sociale, aumentato della metà per ciascun famigliare da ricongiungere*
*L’assegno sociale varia ogni anno: per il 2017 è di euro 448,07 al mese (5.824,91 euro all’anno).

Qualche esempio:
tu + 1 famigliare = 8.737,50 euro all’anno
tu + 2 famigliare = 11.650,00 euro all’anno
tu + 3 famigliare = 14.562,50 euro all’anno
tu + 4 famigliare = 17.475,00 euro all’anno
tu + 2 o più minori di 14 anni = 11.649,82 euro all’anno
tu + consorte + 2 o più minori di 14 anni = 14.562,265 euro all’anno

- Alloggio -> devi disporre di un alloggio di dimensioni adeguate per ospitare la tua famiglia e che rispetti i principali requisiti igienico-sanitari.
Pertanto, dovrai richiedere al tuo Comune di residenza in Italia il certificato di idoneità alloggiativa dell’abitazione, presentando il contratto di affitto, la mappa catastale dell’appartamento e 2 marche da bollo di euro 16 l’una (costo minimo per la pratica). In alcuni casi potrebbe essere inoltre necessaria la dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico e di riscaldamento, predisposta da un tecnico autorizzato.

- Delega ad una persona residente in Italia che dovrà presentare il Nulla Osta in tua vece. Consigliamo di chiedere maggiori informazioni in merito a questo punto alla rappresentanza consolare italiana nel tuo paese di origine.

Da allegare alla domanda: 2 marche da bollo (14,62 euro ciascuna)

Una volta pronto, il Nulla Osta sarà inviato direttamente alla rappresentanza consolare italiana più vicina alla tua residenza. Solo a questo punto i tuoi famigliari potranno fare richiesta di visto.

Importante: tu e la tua famiglia dovete entrare in Italia insieme.

* Se puoi trascorrere fino a 3 mesi in Italia per turismo senza obbligo di visto, non hai bisogno di fare richiesta di Nulla Osta: i tuoi famigliari possono entrare in Italia e successivamente presentare la richiesta di coesione famigliare.

Per beneficiare di questa opzione devi provenire da uno dei seguenti paesi: Albania*, Andorra, Argentina, Australia, Bosnia*, Brasile, Canada, Cile, Colombia, Corea del Sud, Costa Rica, Croazia, Rep. Dominicana, El Salvador, Macedonia*, EAU, Georgia, Giappone, Guatemala, Honduras, Hong Kong, Israele, Malesia, Messico, Monaco, Montenegro*, Nicaragua, Nuova Zelanda, Panama, Paraguay, Perù, Serbia*, Singapore, USA, Taiwan, Ucraina, Uruguay, Venezuela (*con restrizioni).

Dopo l’arrivo

Entro 8 giorni dal loro arrivo in Italia, i tuoi famigliari dovranno recarsi presso il SUI – Sportello Unico Immigrazione, situato all'interno della Prefettura, dove ritireranno i documenti necessari per la richiesta di permesso di soggiorno. Successivamente dovranno recarsi presso un ufficio postale per consegnare la domanda di permesso di soggiorno (costo: 116,46 euro). La ricevuta dovrà essere conservata assieme al passaporto. Sulla ricevuta è riportata la data dell’appuntamento presso il commissariato di polizia più vicino, durante il quale verranno prese le impronte digitali e sarà verificata la documentazione consegnata. Una volta pronto il permesso di soggiorno, i tuoi famigliari riceveranno un SMS con la data del ritiro.

 

SE TU SEI GIA’ IN ITALIA, ma i tuoi famigliari vivono ancora nel tuo paese di origine, dovrai optare per il RICONGIUNGIMENTO FAMIGLIARE.

Per prima cosa ti serve un permesso di soggiorno di lungo periodo (almeno 1 anno) per studio o lavoro: la ricevuta di presentazione della domanda rilasciata dalla posta non è sufficiente.

I requisiti sono gli stessi (vedi sopra), così come la procedura, ovvero dovrai fare domanda per il Nulla Osta al SUI – Sportello Unico Immigrazione. Ricorda che le tempistiche per il rilascio del Nulla Osta sono lunghe (fino a 180 giorni).

Dopo il rilascio del Nulla Osta, che sarà inviato all'autorità consolare italiana del tuo paese di origine, i tuoi famigliari potranno fare richiesta di visto e arrivare in Italia.

 

SE SEI GIA’ IN ITALIA e così anche i tuoi famigliari, che sono arrivati in Italia con un visto per turismo o simile, puoi fare domanda di COESIONE FAMIGLIARE.

In questo caso non serve il Nulla Osta. I tuoi famigliari faranno richiesta di permesso di soggiorno per motivi famigliari; il loro permesso avrà la stessa durata del tuo. La procedura è molto semplice: i tuoi famigliari dovranno recarsi presso un ufficio postale abilitato e completare la domanda di permesso di soggiorno.

I requisiti (reddito ed alloggio) sono gli stessi già spiegati sopra per il Ricongiungimento Famigliare ed il Famigliare al Seguito.

In aggiunta, ricorda che avrai bisogno della copia del certificato di matrimonio e/o del certificato di nascita dei tuoi figli (tradotto in italiano e legalizzato presso l’autorità consolare italiana del tuo paese). Poiché potrebbe non essere facile organizzare traduzioni e legalizzazione, ti suggeriamo di procurarti questa documentazione per tempo.

 

Ultimo aggiornamento: ottobre 2017